Il grande giorno si avvicina: il 4 gennaio prossimo prenderà ufficialmente il via la 2a edizione dell’ICE MUSIC FESTIVAL. Il primo di una serie di oltre 50 appuntamenti tra concerti e rappresentazioni teatrali con artisti di fama internazionale in uno scenario unico al mondo: il Ghiacciaio Presena, tra alta Val di Sole e alta Valle Camonica.
Ma a 2600 metri di altezza, già da sei settimane, le squadre di operai e volontari stanno lavorando senza sosta, per completare nei tempi previsti il magnifico EQ ICE DOME: un igloo-teatro da 300 posti che ospiterà gli eventi, realizzato attraverso l’uso di 5000 metri cubi di neve.
A coordinare le operazioni, l’artista statunitense Tim Linhart. È sua l’idea dell’ICE DOME e lui sarà il padre dei 17 strumenti, rigorosamente di ghiaccio, che gli artisti useranno per i loro concerti. “La struttura dell’igloo è un edificio che concilia i bisogni del pubblico, dei musicisti e degli strumenti di ghiaccio” spiega Tim Linhart. “Questi ultimi sono – come è facile comprendere – influenzati dalle condizioni che li circondano. Il design permette la ventilazione naturale del caldo emanato dal respiro degli spettatori, conducendolo verso l’alto e fuori dalla struttura, mentre gli strumenti rimangono nell’aria fredda all’altezza del palcoscenico.

I concerti saranno fruibili da sciatori e non, perché́ l’igloo è raggiungibile comodamente con la modernissima cabinovia che parte dal Passo Tonale.

Per informazioni: www.pontedilegnotonale.com